سلام ، به سایت شهر پلیکا خوش آمدید.

Non passa un seguente nella memoria mia, perche un idea mi riporta al passato

Non passa un seguente nella memoria mia, perche un idea mi riporta al passato

Non passa un seguente nella memoria mia, perche un idea mi riporta al passato

Ricordi di serate trascorse insieme dove l’amore perche provavamo si vedeva indifferente un miglio e luogo non ci interessava di vacuita

un’alba attesa una vita, quel sole rigido che illumina la manto bianco e riscalda il sentimento, quei momenti precisamente visti e vissuti. insieme torna. no! “panta rei” . tutto scorre. e questa acrobazia sono abbandonato, li , verso ricordare a vivere. non e la stessa bene!! da abbandonato no! gli prossimo ridono, schrzano, e io mi isolo nella folla , rido ma piango, parlo pero sto zitto e ripenso ai “nell’eventualita che” e ai “ma”, a quello cosicche e stato , per esso in quanto non e ceto, per quello che sarebbe potuto abitare. penso al vacuita!!vedo il disponibile nel mio centro e sono depresso, mi perdo per quel libero e mi lascio andare, privo di forze, non riesco verso opporsi nn voglio opporsi e mi sconforto . eppure ne vale la castigo??conviene competere il cielo verso appresso sprofondare nell’angoscioso dimenticanza della solitudine , conviene illudersi e perdersi per un miraggio per indi risvegliarsi nella afflitto angoscia di una vitalita “normale” .

fosse anche a causa di singolo vista, a causa di un istante, verso una porta anzi di un a risentirci, fosse ed attraverso quelle parole giammai dette affinche fanno peccato , fosse e attraverso ciascuno sguardo , attraverso un momento di momentaneo abbacinamento. si! ne vale la afflizione

Eccomi. che tutte le notti qui’ nel amaca della mia stanza buia. ove di te mi rimangono abbandonato i ricordi. ricordi miei, tuoi ,nostri , del nostro eccelso visione che dunque si e’ lesto sugardaddie mezzo la manto bianco al sole. ciononostante giacche durante me ha lasciato un cavita smisurato. incolmabile. giacche isolato il tuo affetto potrebbe per niente gremire. un tenerezza finalmente impossibileRicordi affinche alternano lacrime per sorrisi cosicche mi fanno rivoltare nel letto insieme la attesa perche arrivi sempre,come furbo per pochi mesi fa’ un qualunque tua notizia. nel culmine della barbarie. in cui mi dicevi

A un amore in quanto non ho presuntuoso tenere e un’altro si e portato cammino

ed soltanto cosicche non riuscivi verso coricarsi. Ricordi di notti passate al telefono.. ridendo, ascoltando musica,chiaccherando,ore in quanto non ci bastavano per niente,notti stupende che attualmente mi mancano mostruosamente.. piu in avanti verso me, di lui perche ti chiedeva di giocarci complesso delle nostre uscite verso quattro se sembravamo appunto una serie opportuno luogo assenza mancava. . di nessuno.. abbandonato della nostra felicita’. ricordi. ricordi. abbandonato ricordi. inezie piu’

Ricordero ed se non lo vorrai. Che posso condonare la evento cosicche ti ho appreso? Dimmelo e io lo faro. bensi non c’e provvedimento. il tuo guardata precisamente eta pallido e limpido. Che lasciare le tue mani candide cosicche prendevano le mie perche sfuggono impaurite?Credimi io sto cercando di avvolgere questi ricordi tuttavia non e comprensivo. La tua camminata sicura contro la apertura di casa mia, e io nascosta per guardarti ed aspettarti la posteriore quegli addensato ingresso. Il tuo riso, latteo mezzo la fiocchi e amabile che il amabilita. dimmelo. che posso dimenticarlo?Le tue parole, giacche mi affollavano la intelligenza e mi confondevano qualsiasi istante, e io ti ascoltavo continuamente e malgrado, anche nell’eventualita che sapevamo l’uno e l’altro di fare la cosa sbagliata. ciononostante non avevamo panico. no. no perche eravamo noi,insieme. I tuoi occhi che mi osservavano nascondendosi, e frattanto mi stavi conoscendo verso quella in quanto ero e perche sono attualmente. Voglio rivederti, qualsiasi periodo, perche sei tu quella persona, quel centro, quel bottone che mi fa stare.

Seduto circa singolo ostacolo guardo il crepuscolo sul riva, guardo il sole perche sta affondando e vorrei andarlo per salvare.Dove sei subito intelligenza mia, per chi starai regalando la vita tua?Eri bella, ovverosia si qualora eri bella,splendevi mezzo la solco di una cometa,eri pura che la neve con difficolta diminuzione,dolce e intenso maniera una bambina.in quale momento mi stavi attiguo, mi illuminavi la persona,prendendomi in mano nei momenti duri,stringendomi con l’aggiunta di forte nei momenti di patimento.E sento acora il profumo dei tui capelli e penso per laddove li tiravi verso e mi facevi contattare complesso il tuo visino, verso quel colletto cosicche attualmente in ore vorrei sfiorare e lusingare.Dove sei subito vita mia,con chi guardi il sole trammontare?. Il mio sole e inabissato verso il basso mel abisso e nemmeno questa acrobazia sono riuscito per salvarlo.

ارسال نظر

آدرس ایمیل شما منتشر نخواهد شد.